Regolamento gite

1 - PREMESSA

Le gite rientrano nelle attività sociali istituzionali che includono, tra l’altro, anche la manutenzione dei sentieri, i corsi, le riunioni ed i consigli direttivi.

Le gite saranno effettuate conformemente al programma pubblicato ad inizio stagione, salvo eventuali variazioni che saranno comunicate tempestivamente in sede, sul sito ed in bacheca. Lo scopo dell'uscita sociale è quello di promuovere la frequentazione della montagna, conoscere gli aspetti naturalistici e culturali, sensibilizzare il rispetto dell'ambiente e divulgare le elementari norme di

sicurezza.  La gita viene condotta da uno o più coordinatori, un titolato o qualificato del C.A.I. o in assenza da un socio della sezione reputato dal Presidente Sezionale in grado di assolvere l'incarico.

 

2 - ISCRIZIONI

Le iscrizioni si ricevono in sede in presenza del coordinatore compilando l'apposito modulo destinato a tale uso. Sempre in sede sarà reso noto il programma dettagliato della gita e, ove richiesto, il materiale indispensabile.

Le iscrizioni si chiudono, di regola, il venerdì precedente alla data dell’uscita.

Le gite di più giorni e quelle con difficoltà EE (per escursionisti esperti) o superiori (alpinistiche, sci alpinistiche, speleologiche e MTB) sono riservate ai soli soci in regola con il tesseramento per l’anno in corso. I non soci possono partecipare alle gite con difficoltà E (per escursionisti) previa iscrizione in sede e sottoscrizione di un’assicurazione da stipulare in sede inderogabilmente entro le ore 23:00 del venerdì precedente la gita stessa.

In programma vengono inserite gite "promozionali" dal valore storico per la sezione e per la conoscenza del territorio quali le Passeggiate Sotto le Stelle, la Polentata sul Monte Tobbio, il Merendino, La fiaccolata estiva ed invernale a San Lorenzo aperte a tutti senza obbligo di assicurazione. Dette gite richiedono ampia collaborazione del Consiglio Direttivo.

Qualora non sia diversamente indicato, il mezzo di trasporto deve intendersi l'auto privata; il punto di partenza della gita è quello indicato dalla locandina. Il coordinatore potrà curare la distribuzione dei partecipanti nelle varie auto. Per le gite in Pullman, quelle di più giorni e con i pernottamenti in rifugio, è obbligatorio versare un anticipo al momento dell'iscrizione dando priorità ai soci della nostra sezione. Tale anticipo non sarà restituito in caso di assenza se ciò comporta uno scoperto per la sezione.  Il socio che è in regola con il tesseramento è coperto da assicurazione in caso di infortunio e di intervento del Soccorso Alpino all'interno del territorio nazionale e nei territori di altre nazioni convenzionate.

 

3 - PARTECIPANTI ALLA GITA

Ai partecipanti sono richieste: osservare scrupolosamente le istruzioni impartite dai coordinatori della gita e tenere comportamenti confacenti al buon vivere sociale. Sono richieste inoltre puntualità alla partenza, abbigliamento, calzature ed equipaggiamento adeguati. E' altresì richiesta prudenza e disponibilità alla collaborazione verso tutti i componenti del gruppo. Non è consentito ad alcuno, salvo specifica autorizzazione dei coordinatori, abbandonare la comitiva o deviare per percorsi alternativi o comunque diversi da quelli prefissati. Chiunque si allontani dalla comitiva senza autorizzazione sarà considerato non più facente parte del gruppo.

 

4 - COORDINATORI

I coordinatori hanno il compito di progettare la gita ed organizzare tutto quanto è necessario per il buon svolgimento di essa e possono anche, a loro insindacabile giudizio modificare, spostare o annullare il programma quando lo ritengano opportuno per ragioni di sicurezza. Hanno facoltà di non accettare la partecipazione di coloro che non hanno i requisiti previsti al punto 2 o non abbiano abbigliamento e/o dotazioni adeguati al tipo di escursione.

In caso di spese sostenute per il sopralluogo della gita di più giorni, il Consiglio Direttivo valuterà eventuale quota di rimborso in sede di consuntivo della gita stessa.

 

5 - GITE E.E.A., ALPINISTICHE E SPELEOLOGICHE

I partecipanti alle suddette gite sono obbligati ad utilizzare materiale omologato. 

La partecipazione è comunque subordinata all'esperienza dei singoli, maturata in corsi ed escursioni precedenti e verrà valutata dai coordinatori.

Per le gite in ambiente innevato è obbligatoria, ove richiesta, la dotazione di sicurezza.

 

6- ACCETTAZIONE DEL REGOLAMENTO

La partecipazione alle gite, subordinata all'insindacabile giudizio dei coordinatori, comporta l'accettazione integrale del presente regolamento che sostituisce i precedenti.

 

Approvato dal Consiglio Direttivo con il verbale del 6 febbraio 2019

Approvato dalla Assemblea Generale dei Soci del 22 marzo 2019

Club Alpino Italiano  - Sezione  di Ovada

Via XXV Aprile 10 - 15076 Ovada (AL)

 Telefono: 0143 822578​ / C.F.: 93003450066

Sede aperta mercoledì e venerdì dalle ore 21